I Medici. Una dinastia al potere

Matteo Strukul

You are here: Home - Uncategorized - I Medici. Una dinastia al potere


I Medici. Una dinastia al potere

I Medici Una dinastia al potere b VINCITORE PREMIO BANCARELLA Un romanzo storico potenteIl migliore che leggerete questannoFirenze Alla morte del patriarca Giovanni de Medici i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di

  • Title: I Medici. Una dinastia al potere
  • Author: Matteo Strukul
  • ISBN:
  • Page: 292
  • Format: Formato Kindle
  • b VINCITORE PREMIO BANCARELLA 2017Un romanzo storico potenteIl migliore che leggerete questannoFirenze, 1429 Alla morte del patriarca Giovanni de Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle pi potenti famiglie fiorentine In modo intelligente e spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, bilanciando uno spietato senso degli affari con la per larte e la cultura Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame Fra loro c anche una donna dinfinita bellezza, ma dal fascinomaledetto, capace di ghermire il cuore di un uomo Nellarco di quattro anni, dopo essere sfuggito a una serie di cospirazioni, alla peste e alla guerra contro Lucca, Cosimo finir in prigione, rischiando la condanna a morte Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, questo romanzo narra la saga della famiglia pi potente del Rinascimento, linizio della sua ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, mercenari svizzeri sanguinariUn grande romanzo storicoTra intrighi e colpi di scena, lascesa al potere dei Medici, la famiglia pi potente del rinascimentoUna trilogia appassionante.Marcello Simoni su La Lettura del Corriere della SeraLa storia di una dinastia importantissima, una storia fatta di cospirazioni e tradimenti Ma anche il racconto della grande rivoluzione culturale del Rinascimento, quando lItalia era il centro del mondo e modello di bellezza e magnificenza per lintera Europa.Il VenerdLa dinastia dei Medici come non l avete mai letta Matteo Strukul ha lo stesso coraggio di Dan Brown il suo romanzo si inserisce nella tradizione del romanzo storico italiano, ma ha il respiro narrativo dei grandi thriller internazionali.Gian Paolo Serino su Il GiornaleMatteo Strukul una delle voci pi importanti del nuovo thriller italiano dovete assolutamente leggerlo.Joe R LansdaleLe storie di Matteo Strukul rappresentano lessenza della tradizione popolare prevalgono azione ed emozione e in scena si muovono personaggi straordinari.la RepubblicaMatteo Strukul nato a Padova nel 1973 Laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo, ha pubblicato diversi romanzi La giostra dei fiori spezzati, La ballata di Mila, Regina nera, Cucciolo duomo, I Cavalieri del Nord, Il sangue dei baroni Le sue opere sono in corso di pubblicazione in dieci lingue e opzionate per il cinema Nel 2016 ha pubblicato con la Newton Compton il primo romanzo della saga sui Medici, Una dinastia al potere, vincitore del Premio Bancarella 2017 Sono seguiti Un uomo al potere e Una regina al potere La serie in corso di pubblicazione in Inghilterra, Germania, Olanda, Spagna, Turchia, Repubblica Ceca, Grecia, Serbia e Slovacchia Matteo Strukul scrive per le pagine culturali del Venerd di Repubblica e vive insieme a sua moglie Silvia fra Padova, Berlino e la Transilvania.

    • [PDF] ✓ Free Read ✓ I Medici. Una dinastia al potere : by Matteo Strukul ✓
      292 Matteo Strukul
    • thumbnail Title: [PDF] ✓ Free Read ✓ I Medici. Una dinastia al potere : by Matteo Strukul ✓
      Posted by:Matteo Strukul
      Published :2019-04-15T21:21:21+00:00

    One thought on “I Medici. Una dinastia al potere

    1. Ascoli01 on said:

      Come è possibile che ad un libro così brutto sia stato assegnato il premio Bancarella 2017? qualcuno dei critici ha scomodato addirittura l’autore americano che pure non mi piace, ma è di un altro pianeta. Approfittando di una promozione non l’ho pagato, ma mi dovrebbero rimborsare per il tempo perso. Incurante del ridicolo, l’autore raduna per ben due volte l’intera famiglia Medici al capezzale dei due genitori per un pistolotto insulso che mai nessun morente, nel mondo reale, farebb [...]

    2. che1928 on said:

      Ricevuto come gentile omaggio di ,ho lasciato dopo 8 capitoli,non fa per me. Mi sembra più un libro di avventure per ragazzi ,anche se però ha dei contenuti spinti . Libro sempliciotto ,non parte ,non ti prende. Vincitore bancarella ? Evidentemente gli editori non leggono o leggono male.

    3. Baud0 on said:

      I dialoghi sono interminabili, faticosi ed irrealistici sfoggi di storia fiorentina inframezzati di corbellerie. Lungi dall’essere un romanzo storico, non si avvicina nemmeno per sbaglio ad un saggio. Sinceramente non capisco i premi ricevuti.

    4. Tiziana Pirola on said:

      Non mi è piaciuto nulla in questo romanzo storico, né la trama (ripercorre la vita pubblica di Cosimo de' Medici, spaziando su un arco temporale di più di vent'anni) né la scrittura dell'autore, in particolare la sua assurda abitudine di far precedere le battute di dialogo da diverse righe in cui il narratore (che dovrebbe essere focalizzato sul punto di vista del personaggio) interviene per chiarire sentimenti e pensieri del personaggio in relazione a quello che sta per dire. Abbiamo quindi [...]

    5. Gruppo di lettura on said:

      Credo che il successo del libro sia dovuto al tam-tam mediatico. Prolisso, noiosetto e faticoso. Se proprio devo leggere uno storico preferisco Giovanna Barbieri che, molto probabilmente, non ha tutti questi appoggi pur essendo bravissima.Ps La fiction era sui Borgia.Milena per Riv

    6. Irene B. on said:

      Non mi è piaciuto affatto. Lento, pesante, noioso, capisco la necessità di riflettere la lingua del '400 ma c'era proprio bisogno di scriverlo in modo così pesante? Avrei anche fatto a meno del mercenario superman che sopravvive alla caduta dalla finestra con una spada conficcata Non sono un'appassionata del genere, questo è vero, ma non ho mai fatto così tanta fatica ad arrivare in fondo a un libro.

    7. massimo raffaelli on said:

      É presentato come un saggio storico ma è scritto come una telenovela, si percepisce nella lettura Delle prime pagine che l'unica cosa che interessa all'autore è coinvolgere il lettore negli intrighi del Rinascimento italiano, autentici o meno. Letterariamente scadente.

    8. gpvv on said:

      Ho letto parecchi romanzi storici ma questo è di gran lunga il peggiore. Prolisso, fine a se stesso, senza la capacità di farti entrare nell'epoca.Ma soprattutto non accende il desiderio di leggerlo, infatti non sono riuscita a finirlo. Veramente difficile pensare che abbia vinto il Bancarella

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *